Il IV anno

Dopo la qualifica professionale del terzo anno è possibile conseguire il Diploma di Tecnico Professionale, dopo il superamento di un esame con validità europea, che permette di frequentare il quinto anno per l’acquisizione del diploma di Maturità e accedere successivamente all’Università.

Il Diploma permette anche di inserirsi subito nel mondo del lavoro o di continuare nella formazione superiore con un percorso di Istruzione Formazione Tecnica Superiore (IFTS) e, dopo il conseguimento del diploma di istruzione, un percorso di Istruzione Tecnica Superiore (ITS).

È possibile frequentare il quarto anno secondo tre modalità: in classe, svolgendo un terzo del monte ore annuale in stage; in alternanza scuola-lavoro, alternando il 50% delle ore in classe ad un 50% delle ore al lavoro o in apprendistato, avviando cioè un rapporto di lavoro con un’azienda; subordinato al conseguimento del titolo di studio, con oltre 750 ore di lavoro in azienda retribuite e le rimanenti a scuola.

Apprendistato per il conseguimento della qualifica

Per i giovani di età compresa tra i 15 e i 25 anni, che desiderano conseguire un titolo di studio e contemporaneamente inserirsi nel mondo del lavoro, è possibile avviare contratti d’apprendistato, semplice nella gestione, con una retribuzione minima e con agevolazioni per l’impresa che assume.
Tramite l’apprendistato possono essere conseguiti:

  • La qualifica professionale
  • Il diploma professionale
  • Il diploma di istruzione secondaria superiore
  • Il certificato di specializzazione tecnica superiore.

L’apprendistato prevede periodi di formazione a scuola e on the job in impresa e può essere attivato con le imprese di tutti i settori che nel loro CCNL lo prevedano, in collaborazione con i soggetti formativi accreditati dalle Regioni, quali la scuola professionale GALDUS.

Sistema Duale

Il lavoro

La tradizione della produzione gastronomica italiana, quella artigianale dell’oreficeria, lo sviluppo crescente dell’attività alberghiera legata al turismo di qualità, l’innovazione tecnologica dell’industria 4.0 e la rinnovata attenzione alla natura e alla sua cura offrono ai giovani qualificati e diplomati, in sinergia con oltre 2000 aziende sul territorio, molteplici e interessanti opportunità di lavoro, con diversi gradi di responsabilità e autonomia.

Oltre alle competenze caratterizzanti la figura professionale, le competenze tecnico-professionali acquisite durante il triennio e il quarto anno sono arricchite dalle competenze trasversali e dalle conoscenze e abilità riguardanti aree comuni ai diversi indirizzi: economia e diritto, italiano, Insegnamento della Religione Cattolica, matematica, educazione fisica, inglese, scienze, storia, geografia, informatica, comunicazione e orientamento professionale.